Successo per le Libertiadi 2019 prima parte

Libertiadi 2019 prima parte. Si conclude con successo la prima tranche delle Libertiadi 2019, organizzate dalla Libertas FVG giovedì 16, sabato 18 e domenica 19 maggio fra Udine e Gemona del Friuli.

Già una numerosa rassegna di sport, con tantissimi partecipanti, ha animato la festa Libertas dell’anno.

Judo

Si è cominciato così il giovedì con il judo, presso la palestra Palamostre a Udine. Qui un centinaio di mini-judoka da 5 a 10 anni hanno potuto fare un’esperienza di gara, con tanto di gadget e buffet finale per tutti.

Il sabato ci si è invece spostati a Gemona. Il maltempo ha purtroppo impedito la gara di ciclismo, che sarà rimandata a luglio, ma si sono svolti con successo sia il torneo di volley U14, che l’incontro di confronto annuale di arti marziali.

Volley maschile U14

Il triangolare di volley è stato conquistato dalla Futura Cordenons; la Libertas Pasian di Prato, che ha giocato come sempre insieme al Martignacco seconda, e il Volley Ball Gemona terzo.

Incontro fra le arti marziali

Sempre interessante l’incontro annuale di arti marziali delle associazioni Libertas. Una cinquantina fra maestri, allievi esperti e meno esperti, di fronte ad un folto pubblico, si sono messi a confronto provando le rispettive discipline. Il tai chi del maestro Francesco D’Urso ha aperto le danze; per proseguire con la sferzata di energia della gym-boxe dell’istruttrice Laura Paronit. Roberto Cavicchioli ha coinvolto tutti in una prova di shaolin. Fra le novità, il karate americano goji riu con il maestro Roberto Vido, e persino la scherma storica della Sala d’Arme Achille Marozzo. Per la prima volta ha partecipato anche l’Aikido Yoseikan, con una dimostrazione di kata di coppia con le spade guidata dal maestro Maurizio Degano.

Karate

La fitta domenica di appuntamenti ha avuto una buona propaggine presso l’Istituto Tomadini di Udine, dove la mattina si è svolto un allenamento tecnico congiunto di karate per tutte le età. Dalle tecniche base, alla posturale. Inoltre, alcuni atleti esperti, campioni nazionali Libertas, hanno anche offerto una dimostrazione di kumite, cioè il combattimento sul tatami.

Volley femminile U14

Contemporaneamente a Gemona si svolgeva il triangolare di volley femminile U14. I gremiti spalti della palestra di Campolessi hanno quindi applaudito alla Royal Kennedy, che si è aggiudicata la vittoria. La Majanese ha occupato la piazza d’onore e le padrone di casa di Gemona il terzo posto.

Campionato Regionale Libertas di Basket 2019

Intanto, il palazzetto dello sport pieno di tifosi teneva il fiato sospeso per il Campionato Regionale di Basket Libertas dedicato alla categoria Aquilotti. La Barcolana, che ha schierato insieme alla Libertas Trieste la formazione più giovane del torneo con giocatori esclusivamente di classe 2009, aveva accumulato due vittorie al pari del Gonars ed il vantaggio canestri. L’ultima parola spettava comunque al match fra la stessa Gonars e il San Daniele, che in caso di vittoria sarebbe stata la terza squadra con due vittorie all’attivo. Il responso finale ha però dato ragione al Gonars, campione regionale Libertas 2019, incoronato direttamente dal presidente della Libertas FVG Bernardino Ceccarelli. Al secondo posto i triestini, al terzo a San Daniele, mentre il quarto è andato a Pasian di Prato.

Pattinaggio artistico

Nel pomeriggio il basket ha lasciato il posto alla finalissima del Minicampionato Libertas di Pattinaggio Artistico, i cui vincitori sono stati premiati dal vicepresidente della Libertas FVG Luigi Cataldi.

Nuoto, nuoto pinnato e pallanuoto

Più di 100 nuotatori giovani e meno giovani hanno invece dato spettacolo alle Piscine Tomadini di Udine.

Si è assistito a ritmo serrato prima ad un’amichevole di pallanuoto fra i padroni di casa della Polisportiva Ermanno Lizzi e il Maniago; quindi ad una dimostrazione di nuoto pinnato e nuoto dove gli allievi del Pinna Sub San Vito si sono confrontati con gli udinesi in tutti gli stili (pinne, monopinna, stile libero, dorso, delfino, rana), su diverse distanze.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE FOTO DELLA PALLANUOTO DI EMANUELA AQUILI

Il prossimo appuntamento con le Libertiadi 2019 seconda parte

Le Libertiadi 2019 proseguiranno a Gemona sabato 8 e domenica 9 giugno con le gare di atletica e di scherma.

Si ringrazia Emanuela Aquili per le foto della pallanuoto e Lucio Franco per quelle del basket

Evento di apertura delle Libertiadi 2019 – judo

Al judo è toccato l’onere e l’onore di essere l’evento di apertura delle Libertiadi 2019, giovedì 16 maggio a Udine presso la palestra Palamostre.

Quasi un centinaio di mini-judoka, i padroni di casa dello Sport Team Judo Udine Libertas, insieme a quelli di Codroipo e Fagagna, nati dal 2014 al 2010 hanno così dato vita al 21° Torneo Piccoli Samurai.

Anche i più giovani hanno quindi potuto fare le loro prime esperienze di gara, per un’esperienza formativa fondamentale… ed anche una piccola gratificazione. Tutti i partecipanti sono infatti stati premiati, con gadget confezionati per l’occasione. Tutti hanno potuto scegliere fra marsupio, borsa e tracolla, per poi dirigersi verso il ricco buffet preparato con l’immancabile aiuto dei genitori.

Presenti all’evento il responsabile regionale del settore judo Libertas Luigi Girardi, ed il presidente regionale Libertas Bernardino Ceccarelli.

Girardi ha sottolineato che «le gare sono importanti. Anche il gioco lo è, perché se non ci si diverte, non si fa sport. Ma bisogna anche imparare che si può vincere e si può perdere».

Concetto ribadito anche da Ceccarelli. «Veder gareggiare bambini così piccoli è sempre una gioia –. Ha fatto presente –. Il nostro impegno è quello di attirare il maggior numero possibile di ragazzi verso lo sport. Perché fa bene al corpo ed alla mente, ma soprattutto perché qui si imparano i valori fondamentali per diventare dei buoni cittadini».

Dopo il grande evento di apertura delle Libertiadi 2019, si riparte da Gemona sabato 18 maggio alle ore 15.00 con il volley maschile, l’aikido, il karate, la gym-boxe, e il ciclismo.

Libertiadi 2018 atletica, 4a prova Trofeo Modena con record regionale

Libertiadi 2018 atletica – Sempre più alto il livello del Trofeo Modena, che alla 4a prova in occasione delle Libertiadi 2018 di Gemona, organizzata dalla Libertas Majano sabato 23 e domenica 25 giugno, ha visto registrare il record regionale Cadetti dei 300 m ad ostacoli con 39,24”. Il risultato è stato segnato dal ronchese della Fincantieri Atletica Monfalcone Marco Ghergolet, che ha battuto, sia pure di un solo centesimo, il precedente primato del triestino Davide Gottardis, risalente al 2013.

Oltre 500 atleti/gara hanno infatti impegnato i campi di Gemona nelle due giornate, che hanno tra l’altro incoronato i campioni regionali Libertas. A premiarli il presidente della Libertas Regionale Bernardino Ceccarelli; ma anche il presidente provinciale Libertas di Udine Venanzio Ortis; pure l’assessore allo sport del comune di Gemona Mara Gubiani; e inoltre, il presidente della Libertas Majano Stefano Roja; ma persino la sudafricana Ans Botha, allenatrice del campione olimpico e iridato in carica nonché primatista mondiale olimpico dei 400 piani Wayde van Niekerk.

Fra i Cadetti, si distingue anche Alberto Nonino (Malignani Libertas Udine), che vola a 5,82 m di nel salto in lungo e ferma il crono a 10,45” sugli 80 m, conquistando il titolo in entrambe le specialità.

In questa gara, per la sezione femminile, Clara Turello (Atletica 2000) ha battuto per la seconda volta consecutiva Marianna Missori (Polisportiva Triveneto Trieste) con 10,57”. Da segnalare anche il 7’10,44” di Serena Rodolico (Malignani) sui 2000.

Fra i più giovani, il Ragazzo Niraj Turrin, indiano in forza alla Libertas Porcia, ribadisce la sua superiorità nei 60 migliorandosi ancora sino a 8,27”. Andrea Moras (Polisportiva Azzanese), invece, sale nell’alto a 1,55, staccando di oltre 20 cm Morgan Manfrini (Sport Academy).

Anche le due superstar della categoria Ragazze non deludono. Elisa Bagnoli (Malignani) vince il titolo regionale sui 60 m con 8,67” e nel lungo con 4,79 m. Mentre la compagna di squadra Beatrice Vattolo si impone sui 1.000 m in 3’ 12,93” rifilando alla seconda quasi 15”.

Il servizio sulle Libertiadi 2018 andrà in onda sul programma di TeleFriuli “Start”, a cura di Renato Bonin, alle ore 23.00 di martedì 26 giugno, sabato mattina in replica.

Ecco i podi completi delle due giornate di gare delle Libertiadi 2018 atletica (clicca qui per i risultati completi)

Triathlon ESORDIENTI

Triathlon ESORDIENTI A M (50 m, 600 m, salto in lungo). 1. Samuele Pozzo (Unione Sportiva Lavarianese); 2. Jacopo Concina (Libertas Tolmezzo); 3. Tommaso Pozzato (Malignani). Triathlon ESORDIENTI A F (50 m, 600 m, vortex). 1. Carlotta De Caro (Malignani); 2. Linda Virgilio (Libertas Mereto); 3. Erica Cargnelli (Mereto). Triathlon ESORDIENTI B M (50 m, 400 m, salto in lungo). 1. Edoardo Lindaver (Keep Moving); 2. Alex Paolatto (Libertas Sanvitese); 3. Manuel Pascolo (Mereto). Triathlon ESORDIENTI B F (50 m, 600 m, vortex). 1. Lucia Ampadu (Porcia); 2. Elisa Geatti (Mereto); 3. Cristina Treu (Malignani).

RAGAZZI

60 m. 1. Niraj Turrin (Porcia); 2. Joel Steffe (Sport Academy); 3. Manuel Inglese (Sport Academy). 1.000 m. 1. Lorenzo Comuzzi (Keep Moving); 2. Matteo Caporale (Malignani); 3. Paolo Pecoraro (Gemonatletica). Alto. 1. Andrea Moras (Azzanese); 2. Morgan Manfrini (Sport Academy); 3. Marco Stallone (Malignani). Vortex. 1. Massimiliano Baron (Malignani); 2. Edoardo Venuti (San Daniele); 3. Niraj Turrin (Porcia).

RAGAZZE

60 m. 1. Elisa Bagnoli (Malignani); 2. Irene Padovan (Nuova Polisportiva Libertas Sacile); 3. Alice Beltramini (Libertas Grions e Remanzacco). 1.000 m. 1. Beatrice Vattolo (Malignani); 2. Maya Pividori (Malignani); 3. Giulia Bonera (Malignani). Lungo. 1. Alice Costella (Sacile); 2. Irene Padovan (Sacile); 3. Jennifer Fracastoro (Grions e Remanzacco). Peso. 1. Sara Marcuzzi (Majano); 2. Caterina Maniago (Polisportiva Triveneto Trieste); 3. Emma Ovan (San Daniele).

CADETTI

80 m. 1. Loris Tonella (Nuova Atletica Roncade); 2. Alessandro Bari (Porcia); 3. Matteo Fogar (Polisportiva Triveneto Trieste). 2.000 m. 1. Alessandro Mason (Altetica Silca Conegliano); 2. Fabio Visentini (GS Natisone); 3. Nicola Novello (Mereto). 300 a ostacoli. 1. Marco Gergolet (Monfalcone); 2. Mattia Clemente (Gemonatletica); 3. Davis Nonis (Sanvitese). Lungo. 1. Alberto Nonino (Malignani); 2. Simone Coren (Grions e Remanzacco); 3. Nicola Calcinotto (Sacile). Peso. 1. Edoardo Falcomer (Sanvitese); 2. Ciro Gambino (Libertas Friul Palmanova); 3. Simone Purpura (San Daniele).

CADETTE

80 m. 1. Clara Turello (Atletica 2000); 2. Marianna Missori (Triveneto Trieste); 3. Zoukouan An Desire Soro (Porcia). 2.000 m. 1. Serena Rodolico (Malignani); 2. Ilaria Ballarin (La Fenice 1923 Mestre); 3. Eleonora Concina (Tolmezzo). 300 m a ostacoli. 1. Giulia Dani (Trevisatletica); 2. Linda Ballan (Atletica Riviera del Brenta); 3. Sara Gomboso (Malignani). Triplo. 1. Manila De Masi (Atletica Meneghina); 2. Irene Girardi (Fiamme Oro Padova); 3. Linda Ballan (Brenta). Giavellotto. 1. Melissa Zanini (Malignani); 2. Marta dal Mas (Libertas Casarsa); 3. Annalisa Cossettini (Malignani).