Basket, Con Ferrara termina il sogno dei play-off per la Delser

Termina qui la più che positiva stagione della Libertas Basket School. In Gara2, alle friulane non è riuscita la rimonta nei confronti della B.Ethic Ferrara, in vantaggio nella serie play-off per 1-0.

Al PalaBenedetti le estensi si sono imposte con un netto 41-59, complice una prestazione opaca e decisamente sotto gli standard delle padrone di casa.

Quella di stasera è stata una partita in salita fin dai primi possessi: le giocatrici di coach Chimentihanno trovato subito il vantaggio, incrementandolo poi facilmente, minuto dopo minuto, e arrivando all’intervallo di metà gara con un imponente +31 a favore (15-46).

Nel secondo tempo la Delser ha reagito, difendendo il proprio canestro e concedendo a Ferrara solo 13 punti in 20 minuti (4 nel terzo periodo con un parziale di 12-0), ma ormai per le friulane tentare una rimonta voleva dire correre contro il tempo.

Anche oggi le percentuali al tiro hanno fatto la differenza; Ferrara ha capitalizzato tutte quelle azioni offensive che Udine, invece, dall’altra parte del campo, non è riuscita a finalizzare, nonostante i numerosi tiri aperti concessi dalla difesa emiliana.

La B.Ethic si è affidata alle mani calde di Ramò, molto precisa dall’arco, e alle incursioni di Cupido e Miccio; alla Delser, al contrario, è mancato l’apporto collettivo in fase realizzativa: solo Vicenzotti e Ofomata hanno raggiunto la doppia cifra.

C’è delusione nel dover abbandonare così presto i play-off, soprattutto dopo aver perso contro una squadra che in campionato, e anche in Gara1, ha sempre faticato a vincere con la formazione udinese.

Forse si poteva fare di più, in particolar modo questa sera, ma alla fine ciò che resta è un’altra stagione da incorniciare: come neopromossa la Libertas Basket School ha collezionato 30 punti, con 15 vittorie e 9 sconfitte, raggiungendo la salvezza in largo anticipo e rischiando di chiudere la regular season addirittura tra le prime tre formazioni del Girone B.

Quindi nulla da recriminare sull’eccellente lavoro svolto anche quest’anno da coach Medeot e dal suo team; formazione che prima ha raggiunto la promozione e poi, con la sola aggiunta della straniera Ofomata, ha affrontato il campionato di A2 da vera protagonista.

Smaltita la sconfitta, lo sguardo della società verrà puntato al futuro; con questi presupposti, presto si potranno gettare le basi per imbastire la prossima stagione.

DELSER-CRICH UDINE 41 – B.ETHIC FERRARA 59
(8-21; 15-46; 29-50)

UDINE: Bianco, Ciotola, Beltrame, Mancabelli 6, Sturma 2, Mio, Vicenzotti 16, Pontoni 1, Da Pozzo, Rainis 4, Romano n.e., Ofomata 12. Coach Medeot.

FERRARA: Cigic 10, Cecconi, Cupido 10, Diene 2, Miccio 10, Santarelli 2, Missanelli 4, Viviani n.e., Ramò 17, Furlani 4. Coach Chimenti.
Arbitri dell’incontro: Marcello Martinelli di Brescia e Marco Marzulli di Binasco (MI).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.